Comunita terapeutica La Soffitta Comunita terapeutica La Soffitta comunita terapeutica la soffitta Comunita comunita comunita terapeutica comunita terapeutica soffitta la soffitta ONLUS onlus disagio psichico gruppo appartamento gruppo appartamento
 
 
EPIc'entro
 
 
sei in:
 
EPIc'entro
Essere persone insieme
Comunita terapeutica La Soffitta Comunita terapeutica La Soffitta comunita terapeutica la soffitta Comunita comunita comunita terapeutica comunita terapeutica soffitta la soffitta ONLUS onlus disagio psichico gruppo appartamento gruppo appartamento Premessa
Nel 2004 la cooperativa sociale Fuoric’entro aderisce al progetto Mondi Solidali  promosso dal Consorzio Cgm (Consorzio Nazionale della Cooperazione di Solidarietà Sociale Gino Mattarelli), in collaborazione con la Caritas Italiana,  che prevedeva azioni finalizzate a contrastare l’esclusione sociale e a creare reti di solidarietà a supporto delle famiglie e delle persone che necessitavano di sostegno nella gestione della propria vita relazionale, sociale e lavorativa. L’obiettivo era quello di sollecitare e sostenere la comunità sociale nella promozione della salute mentale attraverso la condivisione e la diffusione della cultura dell’accoglienza, dell’integrazione, dell’inclusione sociale e della cittadinanza attiva delle persone con problematiche di disagio psichico e sociale. Per dare continuità alle azioni intraprese al fine di contrastare l'esclusione sociale e con la finalità di consolidare i legami tra i diversi soggetti del territorio, il progetto Mondi Solidali nel 2006 si è evoluto in un Servizio di Prossimità, collocato all'interno di un nuovo progetto CGM definito "Legami di Prossimità", con lo scopo di realizzare un modello innovativo di reti di prossimità; reti territoriali solidali, legami stabili e continuativi tra i servizi di un territorio capaci di rispondere ai bisogni della comunità locale attraverso il diretto coinvolgimento dei cittadini e l'attivazione di azioni di reciproca solidarietà. Attraverso la creazione del servizio di prossimità Mondi Solidali, la cooperativa sociale Fuoric'entro vuole trasformare l'esperienza del progetto Mondi Solidali 2004-2005, da progetto spot (conclusosi il 31/12/2005) a servizio di cooperativa, in filiera con tutti gli altri servizi della cooperativa e del consorzio, capace di promuovere interventi riabilitativi territoriali a sostegno della quotidianità.

Gli obiettivi generali del Servizio di Prossimità Mondi Solidali sono:
  • accrescere le opportunità di emancipazione e di recupero di cittadinanza per le persone che sono in condizione di emarginazione in quanto vivono una situazione di disagio psichico e sociale;
  • sviluppare una rete di interventi  a sostegno delle attività del tempo libero, di socializzazione, di sviluppo di reti sociali;
  • monitorare i bisogni della comunità, il loro mutamento ed evoluzione ed attivare una serie di interventi in grado di soddisfare i bisogni che emergono;
  • costruire, coltivare, ampliare la rete di relazioni tra i diversi servizi del territorio in grado di offrire alle persone con disagio psichico e sociale reti di solidarietà e di supporto e non solo singole prestazioni;
  • promuovere e diffondere la cultura dell'inclusione sociale attraverso azioni di informazione e prevenzione rivolte a tutta la cittadinanza e in modo particolare alle fasce giovanili.
Una delle azioni attraverso cui la cooperativa sociale Fuoric’entro vuole raggiungere gli obiettivi prefissati e quella relativa al centro di ascolto e di animazione sociale EPIc’entro.
L’ EPIc'entro è un luogo di incontro e di ascolto della cittadinanza; un "centro" in cui "convergono" persone, famiglie e cittadini che cercano orientamento e risposte al loro disagio e alla loro situazione di solitudine ed esclusione.
E’ un luogo dove le persone "c’entrano", specie quelle che sono escluse, a causa della loro situazione di disagio, o della sofferenza psichica di un loro familiare, o della perdita di relazioni significative.
E’ un’iniziativa della Cooperativa Sociale Fuoric’entro, specializzata negli interventi di promozione della salute mentale, la cui mission è quella di  "promuovere opportunità di emancipazione e di recupero di cittadinanza per le persone con disagio psichico e per i loro famigliari": persone che spesso sono considerate "fuori”, o che vengono "tagliate fuori".

Il centro di ascolto "EPIc’entro" è come il punto di origine di un terremoto, con l’auspicio che  l’attivazione della rete di risorse presenti nel territorio per diffondere la cultura dell’inclusione sociale delle fasce deboli di cittadinanza diventi  … "un bel terremoto di solidarietà!"…e sia anche il punto d’origine della forza che genera un cambiamento nella vita delle persone: quel punto d’origine che risiede nelle persone stesse in quanto protagonisti attivi del proprio percorso di cambiamento.

L’Epic’entro è un centro in cui Essere Persone Insieme (E.P.I.): dove si privilegia l’essere rispetto al fare interventi o dare prestazioni; dove le persone non sono solo utenti, o pazienti, o clienti, ma sono, appunto, persone, nella loro interezza e globalità; dove è possibile essere e sentirsi (non solo stare) insieme ad altri, condividere percorsi di Auto Mutuo Aiuto, spazi di aggregazione e diverse possibilità di incontro. L’EPIc’entro intende dunque promuovere salute mentale attraverso il potenziamento delle reti di solidarietà attivabili nel territorio; è luogo di monitoraggio e di ricognizione dei bisogni della comunità locale e si propone di svolgere la funzione di rete tra le realtà esistenti e di mediazione tra le diverse visioni/esigenze e le diverse possibili risposte a tali esigenze, orientando il cittadino al servizio più "competente" o attivando direttamente l'intervento più adeguato.
In termini operativi l’EPIc’entro è un centro per l’ascolto e l’animazione sociale in cui operano psicologi, educatori ed operatori sociali che offrono risposte al disagio dei cittadini, alla loro situazione di solitudine ed emarginazione, informazioni circa i servizi e le opportunità del territorio, percorsi di ascolto, di animazione sociale, di orientamento al lavoro.

E' anche punto di contatto del coordinamento Auto-Mutuo-Aiuto, a cui le persone possono rivolgersi per avere informazioni sui gruppi AMA già esistenti e/o per proporre e segnalare la propria esigenza rispetto all'attivazione di nuovi gruppi.  L’EPIc’entro è ad accesso gratuito, aperto al pubblico il lunedì dalle 16 alle 18 e contattabile tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, tramite un telefono cellulare. L'operatore che risponde al telefono cellulare, oltre a fornire la prima risposta al bisogno di ascolto ed orientamento, gestisce l'agenda degli appuntamenti indirizzando la persona ad un componente del gruppo di lavoro.
La sede è presso il Centro di Documentazione sulla Salute Mentale gestito dal Consorzio Ippogrifo, in Via Manfredi 4/A.
 
   
© 2005 LoZooDiVenere
visite 90307 [oggi 25] - utenti connessi 1
Google